Le importazioni di pasta in Giappone

Le importazioni di pasta nel 2012 hanno raggiunto la quota del 49.1%(+ 3,4%) in volume, pari a 142,000 tonnellate (+5,9%), del mercato interno giapponese della pasta.
Come paese esportatore, l’Italia è il primo che ha superato le 87.000 tonnellate (+0,7%) di pasta esportata in Giappone.

Le esportazioni italiane rappresentano il 61,3% (-3.1%) del totale delle importazioni di pasta. La Turchia si posiziona al secondo posto con circa 25,000 tonnellate (+51,4%). La sua quota di mercato è del 17,5% (+ 5,3%).

L’impatto del deprezzamento dello yen (che prosegue interrotto dalla fine dello scorso anno) ha colpito le aziende importatrici. Conseguentemente, a partire da Aprile 2013, gli importatori potrebbero aumentare i prezzi del 10-20%. Conseguenza di cio potrebbe essere lo spostamento di una parte della domanda verso i prodotti locali.